Museo d’arte moderna di Lussemburgo, il Mudam

di
Esterno del Mudam © Andrea Lessona

Esterno del Mudam © Andrea Lessona

Lanterna accesa nel quartiere di Kirchberg, il Museo d’arte moderna di Lussemburgo illumina con la sua cupola trasparente l’altipiano della capitale del Granducato. Conosciuto come Mudam, è uno scrigno di vetro e cemento che contiene oltre cento opere.

La struttura si estende per dieci mila quadri nell’area nord orientale della città. E si incastona perfetta con il vicino Forte Thughen. L’architetto cino-americano Ieoh Ming Pei, che ne ha curato il progetto, l’ha disegnata in modo che non stonasse col paesaggio intorno.

Il parco che circonda il museo d’arte moderna di Lussemburgo è preludio verde alla visita dell’edificio inaugurato il 1° Luglio 2006 e dedicato al Granduca Jean – figura molto amata dai lussemburghesi per il coraggio dimostrato durante la Seconda Guerra Mondiale.

Due ponti d’accesso permettono di superare il vecchio fossato della fortezza e di entrare nella hall principale del Mudam dove tutto è luce. L’interno dilata gli spazi in verticale come i sensi travolti dal bianco traslucido di pavimenti e pareti.

Strutture metalliche e vetro altre 33 metri creano l’effetto lanterna della cupola. Tutt’intorno, le finestre incorniciano la vista sul parco mentre la balconata del museo d’arte moderna di Lussemburgo si affaccia sulla città.

Oltre 115 mila persone hanno visitato il Mudam nel primo anno di vita e passo dopo passo hanno scoperto i suoi tre livelli, rimanendone rapiti dalle esposizioni permanenti di grandi artisti.

I lavori di Stephan Balkenhol, Tobias Putrih, Andrea Blum, Su-Mei Tse, David Zink Yi, Kostantin Gric e Nitzan Cohen, nikolay Polissky, Bert Theis, Fernando Sanchez Castillo, Gaston Damag, David Dubois, Wim Delvoye esposti al Museo d’arte moderna di Lussemburgo ammaliano per la loro forza espressiva.

E insieme alle mostre temporanee, allestite di frequente, fanno del Mudam un punto di riferimento culturale imperdibile. Una vera e propria lanterna sempre accesa che sotto la sua cupola illumina gli eventi artistici più importanti del Granducato e dell’Europa.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Museo d’arte moderna di Lussemburgo, il Mudam"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...